Disroot è un progetto con sede ad Amsterdam, mantenuto da volontari e che dipende dal supporto della sua comunità.

Abbiamo originariamente creato Disroot per rispondere ai bisogni personali. Stavamo infatti cercando un software che ci permettesse di comunicare, condividere ed organizzarci al nostro interno.
La maggior parte delle soluzioni presenti avevano lacune per noi molto importanti: i nostri strumenti devono infatti essere aperti, decentralizzati, federati e rispettosi della privacy dell'utente.

Durante la ricerca di questi strumenti, abbiamo trovato dei progetti molto interessanti che credavamo dovessero essere accessibili a chiunque condividesse i nostri principi.
Abbiamo quindi deciso di unire e condividere alcune di queste applicazioni.

Così è come Disroot ha visto la sua nascita.

Grazie al progetto Disroot speriamo di cambiare il modo con coi le persone interagiscono sul Web. Vogliamo incoraggiare le persone ad utilizzare strumenti aperti e alternativi, sia sulla piattaforma Disroot sia su altre simili.

Assieme possiamo creare una rete indipendente che mette al centro le persone.

Federazione e decentralizzazione



La maggior parte dei servizi internet sono gestiti da un punto centralizzato di proprietà e gestiti da società. Questi memorizzano i dati privati dei loro utenti e li analizzano utilizzando algoritmi avanzati per creare profili accurati dei loro "utenti". Queste informazioni sono spesso utilizzate per sfruttare le persone per il bene degli inserzionisti. Le informazioni possono anche essere ottenute da istituzioni governative o da malintenzionati. I dati possono essere rimossi senza preavviso a causa di dubbi motivi o politiche regionali di censura.

Un servizio decentralizzato può risiedere su più macchine, di proprietà di persone, aziende o organizzazioni diverse. Con i protocolli di federazione queste istanze possono interagire e formare una rete di molti nodi (= server che ospitano servizi simili). Si potrebbe essere in grado di spegnere un nodo ma mai l'intera rete. In una tale configurazione la censura è praticamente impossibile.

Pensa a come usiamo la posta elettronica; puoi scegliere qualsiasi fornitore di servizi o creare il tuo e scambiare e-mail con persone che utilizzano un altro fornitore di servizi. La posta elettronica si basa su un protocollo decentralizzato e federato.

Questi due principi, insieme, fanno da sfondo ad un'enorme rete che dipende da un'infrastruttura piuttosto semplice e da costi relativamente bassi. Qualsiasi macchina può diventare un server e partecipare alla rete alla pari. Da un piccolo computer desktop a casa vostra a un server dedicato o rack con più server. Questo approccio offre la possibilità di creare la più grande rete globale di proprietà dell'utente - proprio come Internet doveva essere.

Non vogliamo che Disroot diventi un'entità centralizzata, ma piuttosto una parte di una comunità più ampia - un nodo su molti. Speriamo che altri siano ispirati a creare più progetti con intenzioni simili.


Il software può essere creato e modellato in qualsiasi cosa. Ogni pulsante, ogni colore e ogni link che vediamo e usiamo sul web è stato messo lì da qualcuno. Quando usiamo le applicazioni che ci vengono fornite, in genere non vediamo - e a volte non ci interessa - molto di ciò che accade dietro l'interfaccia che usiamo. Ci mettiamo in contatto con altre persone, conserviamo i nostri file, organizziamo incontri e festival, mandiamo e-mail o chiacchieriamo per ore e tutto questo accade per magia.
Negli ultimi decenni le informazioni sono diventate molto preziose e sempre più facili da raccogliere ed elaborare. Siamo abituati ad essere analizzati, accettando ciecamente termini e condizioni per "il nostro bene", confidando nelle autorità e nelle aziende multimiliardarie per proteggere i nostri interessi, mentre noi siamo sempre il prodotto nelle loro " fattorie della gente".

Possiedi i tuoi dati personali:
Molte reti utilizzano i tuoi dati per fare soldi analizzando le tue interazioni e utilizzando queste informazioni per pubblicizzare le cose a voi. Disroot non utilizza i vostri dati per scopi diversi da quelli che vi permettono di connettervi e utilizzare il servizio.
I tuoi file sul cloud sono criptati con la tua password utente, ogni bin-paste e file caricati sul servizio Lufi è criptato anche lato client, il che significa che anche gli amministratori dei server non hanno accesso ai tuoi dati. Ogni volta che c'è la possibilità di crittografia, la abilitiamo e, se non è possibile, consigliamo di utilizzare un software di crittografia esterno. Come amministratori, meno noi conosciamo i vostri dati, meglio è :D. (Consiglio del giorno: non perdere mai la password!) guarda la guida

Privacy


Trasparenza e apertura


Su Disroot usiamo software libero e open source al 100%. Questo significa che il codice sorgente (il modo in cui opera il software) è pubblicamente accessibile. Chiunque è in grado di apportare miglioramenti o modifiche al software, che può essere verificato e controllato in qualsiasi momento - senza backdoor nascoste o altro malware dannoso.

Vogliamo essere completamente trasparenti e aperti verso le persone che utilizzano i nostri servizi e per questo motivo pubblichiamo informazioni sullo stato attuale del progetto, la situazione finanziaria, i nostri progetti e le nostre idee. Vorremmo anche sentire i vostri suggerimenti e feedback in modo da poter offrire la migliore esperienza possibile a tutti gli utenti Dsiroot.